Accesso civico: no ai dati sulla salute che rendono identificabili le persone

Accesso civico: no ai dati sulla salute che rendono identificabili le persone

News Divisione Privacy CASTGroup

La richiesta di accesso civico ai dati non deve essere sempre accolta. Ancor auna volta il Garante è intervenuto sull’argomento ribadendo che non si possono diffondere dati sulla salute che rendano anche indirettamente identificabili le persone. Per leggere l'articolo completo.

(Fonte Garante Privacy).

Pubblicata Dal 26/10/2020